Benvenuto nel Mondo Centro stampa Digitalprint

Grafica, stampa, finiture, confezione, plastificazione, e molto altro. Tutto ciò che serve sapere sul fantastico mondo della stampa. Continua »

Quinto Protti, Presidente della Digitalprint, ci racconta l\\\'innovativo percorso che ha affrontato la sua azienda per essere, oggi, leader in italia nella Stampa Digitale. Continua »

 

Tag Archives: stampa biglietti da visita

Stampa biglietti da visita: ecco gli aspetti cui devi prestare attenzione

stampa-biglietti-da-visitaCome si fa a capire quando un biglietto da visita è quello giusto? Innanzitutto sappiate che sono molto più importanti i vantaggi che una giusta pubblicità comporta rispetto al costo di un prodotto in sè. Per rendere giusto il tuo biglietto da visita bisogna analizzare ogni dettaglio: dallo stile, alla qualità, al prezzo, alla stampa, al contenuto.

Stampa biglietti da visita: per prima cosa cura lo stile

È molto più convincente una presentazione ad effetto che tante spiegazioni.Lo stile va curato nei minimi dettagli. L’impatto emotivo, il più delle volte, sostituisce la competenza. Ricordati però di non perdere mai di vista l’obbiettivo.

Un altro aspetto importante è la chiarezza.Bisogna essere più semplici possibili ma allo stesso tempo creativi ed originali.

Stampa biglietti da visita. Il biglietto da visita uno strumento di presentazione efficace dell’azienda

stampa_biglietti-da-visitaNonostante il continuo evolversi delle tecnologie informatiche e, di conseguenza, dei tanti modi di comunicare, di farsi conoscere, di contattare e di essere contattati – e mail, profili social e via dicendo -, il biglietto da visita rimane sempre un elemento indispensabile nella presentazione efficace di un’azienda, basti pensare solo che in alcuni Paesi dell’Asia questo cartoncino è parte integrante del rigido rituale di presentazione che ne prevede proprio lo scambio tra due o più uomini di affari.

L’intramontabile efficacia del biglietto da visita

C’è da aggiungere che l’usanza di utilizzare i biglietti da visita, risale a molto tempo fa: sembra, infatti, che sia nata in Cina, addirittura nel XV secolo, dove secondo antichi cerimoniali in cui ci si presentava al Mandarino si mostrava una striscia di carta sulla quale erano scritti il nome della persona e i suoi titoli. In Europa, invece, si riscontrano le origini del biglietto da visita così come lo conosciamo ora in una consuetudine iniziata nel diciassettesimo secolo, sotto il regno di Luigi XIV, in cui, già a quei tempi, esercitava la sua funzione di strumento di promozione personale; anche nel nostro Paese il biglietto da visita cominciò a essere utilizzato come simbolo di eleganza per farsi annunciare prima di una visita.

Informazioni “di carta” per presentarsi e farsi ricordare: i biglietti da visita.

stampa-biglietti-da-visita

Nata in Francia nel lontano 1700, la stampa di biglietti da visita viene inaugurata in Italia intorno al 1730. Inizialmente realizzato su cartoncino manoscritto, l’antico “biglietto da tasca”, come erano soliti soprannominarlo i contemporanei di Napoleone, assume la forma ed il modello del classico stampato oggi comunemente usato: al centro compare il nome della persona, eventualmente impreziosito da motivi decorativi, abbellimenti grafici e stemmi personalizzati. La forma più amata nel Settecento resta però quella inconfondibile della carta da gioco, un segno raffinato ed elegante usato soprattutto dai nobili e dagli aristocratici per farsi ricordare in modo sofisticato e “socialmente” identificante.

Molti secoli prima i mercanti cinesi erano soliti scambiarsi strisce di carta arrotolata, come segno di saluto e riconoscimento fra “colleghi”, mentre nell’Antica Grecia, i capi di stato e le autorità politiche, come l’illustre Ateniese Pericle, facevano precedere il loro arrivo dall’antenato del moderno biglietto da visita: un piccolo foglio pergamenaceo, sul quale era iscritto il proprio nome e la carica ufficiale svolta.

Dopo secoli di tradizione e di utilizzo, il biglietto da visita, prevalentemente usato nel mondo del lavoro per scopi promozionali, è diventato davvero un must have professionale irrinunciabile e, pur avendo conservato pressoché invariato l’aspetto e la forma di un tempo, è andato arricchendosi di nuovi elementi, caratteristici dell’era moderna: ragione sociale e luogo della ditta, mansione svolta, recapito telefonico e, dopo l’avvento del Web e della multimedialità, l’indirizzo mail.

In cartoncino, in plastica, metallizzati, trasparenti, bianchi, in policristallo, e, recentemente, in cartoncino gommato, la stampa dei biglietti da visita oggi viene realizzata nei più diversi formati e dimensioni, anche se il modello più comune e diffuso resta quello della “credit card” per la sua praticità d’utilizzo, la facile leggibilità e la possibilità di comunicare e “archiviare” immediatamente le informazioni contenute.

Quella di stampare biglietti da visita è davvero un’arte: presentarsi attraverso un biglietto ben fatto e creativo è molto importante, soprattutto se il nostro scopo è che la persona cui si consegna il cartoncino si ricordi di noi e della professione che svolgiamo. La funzione principale che un biglietto da visita deve necessariamente assolvere è quella di veicolare informazioni e migliorare la visibilità personale, colpendo lo sguardo del destinatario e promuovendo, nella maniera più incisiva e persuasiva possibile, competenze, attività e profilo di un’azienda. Ad un appuntamento di lavoro, ad esempio, è fondamentale catturare l’attenzione del nostro interlocutore e lasciargli un buon ricordo della conversazione avuta: il biglietto da visita rappresenta dunque lo strumento essenziale per presentare e vendere sé stessi, il prodotto più complesso e delicato che esista sul “mercato”.

Tanto più saremo in grado di personalizzare l’identità grafica del nostro biglietto da visita, tanto più indelebile sarà l’impronta che lasceremo nella mente del ricevente: le business cards, si sa, comunicano molto più efficacemente di un curriculum vitae. Grazie agli strumenti web-to-print, oggi è possibile “confezionare” e stampare direttamente online il proprio biglietto da visita, scegliendo il formato e il modello che preferiamo e conferendo ad ogni stampato un tocco unico ed originale.

Non sempre esiste una seconda occasione per fare buona impressione: per farsi notare e attirare su di sé l’attenzione degli altri è sufficiente un piccolo cartoncino rettangolare, un pizzico di fantasiosa creatività e tanta originalità.

Perciò siate e coraggiosi…. e rompete gli schemi!