Benvenuto nel Mondo Centro stampa Digitalprint

Grafica, stampa, finiture, confezione, plastificazione, e molto altro. Tutto ciò che serve sapere sul fantastico mondo della stampa. Continua »

Quinto Protti, Presidente della Digitalprint, ci racconta l\\\'innovativo percorso che ha affrontato la sua azienda per essere, oggi, leader in italia nella Stampa Digitale. Continua »

 

Tag Archives: FSC

Forest Stewardship Council: tre diversi tipi di certificazione

certificazione FSCFSC rilascia di norma tre tipologie differenti di certificazione: Gestione Forestale (Forest Management, FM), Catena di Custodia (Chain of Custody, CoC) e Legno Controllato (Controlled Wood, CW).

I tipi di certificazione FSC  sono legati alle differenti componenti che formano prodotti forestali, le tappe di produzione ed il successivo avanzamento dei prodotti lungo la catena di custodia. Verificando tutti i parametri FSC si garantisce che il materiale ed i prodotti contrassegnati dal marchio FSC provengano da fonti gestite responsabilmente.

Il Forest Stewardship Council o FSC: che cos’è?

FSCIl Forest Stewardship Council o FSC è, ad oggi, l’unico standard di certificazione forestale capace di garantire agli acquirenti che il legno, oppure un suo sottoprodotto come la carta, provenga esclusivamente da foreste gestite secondo principi e norme di buona conduzione forestale, in chiave ambientale e sociale.

Il Forest Stewardship Council è il principale sistema di certificazione forestale.

Circa 37 milioni di ettari di foreste e piantagioni, in 56 paesi del mondo differenti, sono certificati secondo le norme e i parametri del marchio FSC.

La Carta amica delle foreste: FSC

La Carta “amica delle foreste” è quel tipo di carta che non proviene dalla distruzione delle foreste primarie, ma da fonti pienamente sostenibili dal punto di vista ambientale e sociale.

carta amica delle foresteGreenpeace considera “carta amica delle foreste” tutte le carte non patinate con le seguenti caratteristiche:

  • Carta priva di fibre giunte da foreste primarie oppure da foreste che possiedono un alto valore ambientale, tecnicamente detto High Conservation Value Forests;
  • Carta che contiene almeno il 50% di fibre riciclate riutilizzate e ottenute mediante tecnologie pulite;
  • Tutte le fibre di cellulosa vergine devono possedere la certificazione FSC oppure provenire da fibre non legnose, quindi ricavate dagli scarti agricoli, da residui della lavorazione del mais, dalla canapa, dalle alghe e da materie prime naturali;
  • La carta deve essere lavorata senza l’impiego chimico del cloro.