Benvenuto nel Mondo Centro stampa Digitalprint

Grafica, stampa, finiture, confezione, plastificazione, e molto altro. Tutto ciò che serve sapere sul fantastico mondo della stampa. Continua »

Quinto Protti, Presidente della Digitalprint, ci racconta l\\\'innovativo percorso che ha affrontato la sua azienda per essere, oggi, leader in italia nella Stampa Digitale. Continua »

 

Archivi Categorie: Il Colore

Pantone 2017: un invito a recuperare energia e ottimismo

  • Il 2017 è appena iniziato e Pantone ha scelto i 10 colori destinati a fare tendenza. Colori delicati e rilassanti, come l’azzurro dell’acqua cristallina e il rosa bon-ton, e nuance più strong come il rosso-arancio per le giornate più calienti della prossima estate e il blu del lapislazzulo, che ricorda il profondo oceano.

Il re di tutta la paletta colori è però il Greenery, un verde acceso e brillante che porta una ventata di energia e ottimismo. Un invito a fermarsi, prendere fiato dalle mille attività quotidiane e riconnettersi con se stessi e con la natura.

Che Pantone voglia motivarci ad essere ottimisti e spingerci a godere un po’ di più della natura che ci circonda? Forse.
Certo è che la sua autorità influenza la moda, la pubblicità e perfino ciascuno di noi, inconsapevolmente.

Tutto merito dei colori

La copertina di un libro o un bel vestito ci attirano anche e soprattutto per il loro colore.
Forse perché i colori parlano di noi, descrivono la nostra personalità e suscitano in noi certe emozioni. Sono capaci di calmarci o irritarci, sono segnali a cui facciamo riferimento nella vita quotidiana basti pensare al comune e banale semaforo.

Tutto questo li rende ottimi strumenti di marketing a cui un g
rafico, un pubblicitario o uno stampatore non potrà mai rinunciare se vorrà realizzare prodotti di qualità e di successo.
Studi in merito hanno dimostrato che il colore veicola la quasi totalità degli acquisti per la sua capacità quasi unica di comunicare informazioni in brevissimo tempo e creare identità e associazioni durevoli.

Ma bisogna saper scegliere la giusta tonalità della paletta colori di Pantone e noi di Centro Stampa Digitalprint sapremo consigliarvi in base alle vostre esigenze comunicative.

Tutti i colori Pantone della Primavera/Estate 2016

colori-pantone2016Per essere davvero certi che la vostra comunicazione risulti efficace ed “al passo con i tempi” e con le tendenze più attuali in fatto di creatività, dovete necessariamente fare appello alla vera autorità in fatto di colori, l’Istituto Pantone.

Con le sue famose palette di colori, Pantone è il punto di riferimento per tutto ciò che riguarda la creatività, declinata in colore, in tutte le sue sfumature.

È Pantone, infatti, che, prima ancora che abbia inizio il nuovo anno della moda, detta le norme da seguire in merito ai colori di maggior tendenza della stagione che verrà. Ecco perché Pantone funge da guida e da ispirazione per tutti coloro che lavorano nel mondo dell’immagine: grafici, stilisti, coloristi, modellisti e naturalmente tutti coloro che operano nel mondo della comunicazione e della pubblicità.

Quali colori “indosserà” l’Autunno 2015? Ecco la classifica dei 10 colori Pantone di maggiore tendenza della prossima stagione.

colori_tendenza_autunnoIn occasione della New York Fashion Week, che si è svolta a New York dal 12 al 15 Febbraio 2015, Pantone Color Institute ha stilato una classifica dei 10 colori di maggiore tendenza del prossimo Autunno 2015.

Secondo il rapporto di Pantone, la stagione che ci aspetta sarà dominata da un alternarsi vivace di colori e tinte, che ondeggiano da un ventaglio di tinte terrose neutrali, fino a raggiungere espressioni più audaci e trame che riflettono un background cromatico capace di evocare sentimenti di speranza, allegria, fantasia e cose naturali.

Si tratta di combinazioni di colori che suscitano amore per la natura e un’attrazione senza tempo per il calore e la sicurezza, trasmessi dai colori più naturali che, più di ogni altra tinta, sanno sempre ricordare sensazioni rassicuranti e concrete.

La palette del 2015 è stata declinata ed interpretata dai designers, i creativi e gli stilisti in colori sfaccettati, sofisticati e androgini, che, con ogni probabilità, si tradurranno in una moda sartoriale dal taglio “unisex”, valida sia per uomo che per donna.

Quali sono i 10 colori Pantone di tendenza per il 2015?

Tra le varie combinazioni cromatiche identificate da Pantone, emerge l’importanza dei colori neutrali e delle tonalità ispirate dai colori della Natura Invernale.

  1. Desert Sage è un rilassante e fresco grigio-verde, capace di comunicare e di parlare di natura ed emozioni vere;
  2. Stormy Weather è il colore della certezza: ci racconta di costanza e affidabilità, evocando intense reminiscenze di cielo. Un intrigante grigio-blu, che, nella sua costanza e decisione, comunica forza e sicurezza;
  3. Oak Buff è il colore del conforto e del calore, rassicurante e calmo come il sole che torna dopo la tempesta per restituire un barlume di speranza. Di tonalità giallo-oro, Oak Buff è il colore dei buoni sentimenti;
  4. Dried Herb è un sofisticato verde oliva, creato per ricordare da vicino i colori degli abiti militari e le fragranze delicate della terra;
  5. In forte contrasto a Dried Herb c’è il robusto e ricco Marsala, un marrone tendente al rosso vinoso, che aggiunge finezza e stile alla palette;
  6. Biscay Bay è elegante blu, che vira, in modo sofisticato ed elegante, al verde, capace di evocare le tonalità cromatiche della foresta tropicale;
  7. Cadmium Orange comunica ottimismo, allegria e fantasia: giocoso e sofisticato allo stesso tempo, esso è in grado di trasmettere sentimenti positivi e rassicuranti;
  8. Cashmere Rose è un delicato e gentile rosa, capace di ricordare suggestioni naturali e familiari;
  9. Reflecting Pond è un intrigante blu, che conferisce spessore e raffinatezza all’intera palette, comunicando un messaggio di stabilità e sicurezza;
  10. Amethyst Orchid è davvero il gioiello più prezioso di questa palette, capace di donare un tocco di sensuale ed intrigante enigmaticità all’intera gamma di colori, grazie alla sua inconfondibile unicità e creatività.

I 10 colori proposti da Pantone sono stati poi convertiti in CMYK, così da riprodurli ampiamente con le diverse tecniche di stampa, come quelle impiegate dal Centro Stampa Digitalprint di Rimini.

Il report completo è disponibile online alla sezione Downloads di Pantone.

La stampa in quadricromia: l’importanza della fedeltà e della precisione dei colori

quadricromiaLa quadricromia è la tecnica che permette di riprodurre e stampare a quattro colori un’illustrazione, ottenuta scomponendo l’immagine, secondo i principi della sintesi sottrattiva, nei tre colori primari: giallo, ciano e rosso con l’aggiunta del nero, per migliorare la resa dei particolari e conferire all’immagine un maggiore effetto di contrasto.

La stampa in quadricromia viene definita anche con la sigla CMYK, acronimo di Cyan, Magenta, Yellow e Key black. Questo modello di colore viene realizzato dai sistemi di stampa attraverso la tecnologia CTP o Computer to Plate, nella quale, attraverso una “lastra chiave” o “key plate”, si allineano, in modo corretto, anche le lastre dei tre colori primari, ciano, magenta e giallo.

Un tempo, per realizzare una stampa in quadricromia, venivano impiegate macchine di stampa monocolore, ovvero veniva stampato un solo colore alla volta, rendendo necessari quattro passaggi per completare il processo di stampa. Oggi, grazie all’adozione di moderne ed evolute tecnologie di stampa, stampare in quadricromia è diventato molto più economico e conveniente rispetto al passato, riducendo ad uno solo i processi di stampa e abbattendo i costi di realizzazione.

I colori ottenibili tramite quadricromia, per sintesi sottrattiva, rappresentano soltanto un sottogruppo della gamma cromatica visibile ed una selezione di tutte le tonalità cromatiche che vediamo. Quindi non tutti i colori che l’occhio umano coglie nella realtà possono essere riprodotti con la quadricromia, così come non tutti i colori della gamma RGB o Red Green Blue, visibili sui monitor dei computer e ottenuti per sintesi additiva e non sintetica come i colori CMYK, trovano un corrispondente nell’insieme dei colori CMYK.

Di norma per ottenere il colore nero, si usa il Nero al 100%, lasciando a 0% gli altri tre colori della gamma. Se si tratta di un testo, il nero riprodotto con questa tecnica risulterà sufficientemente convincente ed efficace: diverso è il caso della riproduzione di un fondo di colore nero o, comunque, di una campitura cromatica più estesa. In questo caso per rendere ottimale e credibile la stampa del Nero, evitando tutti i problemi di resa del colore, si può arricchire il nero con una percentuale degli altri 3 colori della gamma.

A questo proposito esistono diverse “filosofie di pensiero”, la più consolidata e radicata delle quali è quella per cui il nero più “ricco” si ottiene con Nero al 100% e Ciano al 40%. Alcuni tendono ad equilibrare questa resa, aggiungendo alla combinazione il 40% di Magenta e il 40% di Giallo. Chi si occupa di stampa in quadricromia sa bene che usare il Nero pieno in testi e trafiletti è pericoloso, perché si rischia il “fuori registro”, il fastidioso effetto di sdoppiamento causato dall’allineamento non corretto dei colori.

Quando si prepara un file per la stampa, sia essa offset o digitale, da affidare ad una tipografia, come il Centro Stampa Digitalprint di Rimini, è fondamentale impostare sin dall’inizio l’immagine in quadricromia CMYK. In questo modo il file, così impostato, non ha bisogno di essere sistemato dalla tipografia perché è già pronto per essere rielaborato per la stampa.

Il Centro Stampa Digitalprint di Rimini è il partner ideale cui la tua azienda può affidarsi per stampare i propri documenti ed immagini in quadricromia, assicurando la massima fedeltà e qualità nella riproduzione dei colori identificativi dell’impresa. I colori del marchio aziendale, ad esempio, sono fondamentali per raccontare e comunicare al cliente, potenziale o acquisito, l’identità dell’azienda. Ecco perché è tanto importante affidarsi a dei professionisti della stampa per la realizzazione di tutti i documenti istituzionali, facendo sempre attenzione che l’immagine coordinata dell’impresa preservi inalterata la massima coerenza ed esattezza, stampato dopo stampato.

Il marketing dei colori: il nero

marketing dei colori neroil termine nero deriva dal latino “nĭgrum”, parola che già indicava il nero: è considerato un colore ma, ad essere precisi, è esattamente l’assenza di colore, ovvero quando la luce visibile non raggiunge l’occhio. L’occhio umano ha tre tipi di recettori sensibili ai colori e ai pigmenti e se insieme assorbono tutta la luce, allora vede il nero. Il nero rappresenta il limite che hanno gli oggetti e le cose, il contorno che le delinea.

Il marketing dei colori: il verde

marketing dei colori verdePer eccellenza, il verde è il colore della vegetazione, della natura e della vita stessa. Non a caso il verde è associato al pianeta Venere, ispirato dalla dea dell’amore e della fertilità. Questa parola deriva dal latino “vìrdem”, che a sua volta si origina da “vĭridis”, che significa vivo, vivace. Il verde è il simbolo della speranza, è il colore della primavera che ogni anno arriva e con la sua forza sconfigge l’inverno.

Tutto ciò che dovreste sapere sul marketing dei colori

Omarketing dei colorigni colore trasmette delle sensazioni e vibrazioni a livello emozionale ed il marketing negli anni è riuscito ad individuare specifiche relazioni tra umore, abitudini e colori. Il colore e l’aspetto del packaging presentano il prodotto ai nostri occhi e influenzano i nostri acquisti più di quanto si possa pensare.

I metodi colore dell’esacromia

i metodi colore dell'esacromiaQuando si parla di metodi colore, si parla spesso di tricromia e quadricromia, ma non bisogna dimenticare l’esacromia, che migliora la definizione dei colori e offre rese cromatiche ricercate.
La parola Esacromia, deriva dal greco e significa letteralmente sei colori: infatti individua un metodo colore che include i quattro della quadricromia, ciano, magenta, giallo e nero, più l’arancione e il verde – detto modello CMYKOG – o il ciano chiaro e il magenta chiaro – detto modello CcMmYK.

La storia dell’inchiostro: dalle caverne agl’inchiostri vegetali

la storia dell'inchiostroLa smania di comunicare aguzza l’ingegno e di certo gli uomini hanno creduto fortemente nella scrittura e nella voglia di esprimersi per iscritto. Dalle incisioni rupestri in avanti, l’uomo è stato in grado non solo di evolvere la superficie di scrittura ma anche di abbandonare le pietre per le incisioni e sviluppare l’idea dell’inchiostro. Affonda le sue radici nella storia più antica: i Romani lo chiamavano Atramentum e i latini Encaustum e Melanion.

Il significato dei colori: il marrone

marketing dei colori  marrone Marrone come la terra, le castagne e il caffè tostato. È il colore dell‘artigianato e della natura.
Il marrone deve il nome al vocabolo “marro-onis”, utilizzato nel latino medievale per indicare un “grosso sasso” ma “marrone” identifica anche una varietà di castagne piuttosto grandi: c’è un legame sicuramente molto stretto tra questo frutto e il colore che lo contraddistingue.