Benvenuto nel Mondo Centro stampa Digitalprint

Grafica, stampa, finiture, confezione, plastificazione, e molto altro. Tutto ciò che serve sapere sul fantastico mondo della stampa. Continua »

Quinto Protti, Presidente della Digitalprint, ci racconta l\\\'innovativo percorso che ha affrontato la sua azienda per essere, oggi, leader in italia nella Stampa Digitale. Continua »

 

Monthly Archives: luglio 2015

Stampa in grande formato: una vetrina per il tuo brand

manifesti-pubblicitariChi di voi, camminando per strada, non ha mai incontrato un manifesto o un cartellone pubblicitario appeso alle pareti di un edificio o davanti all’insegna di un negozio? Senza dubbio tutti voi, almeno una volta, sarete venuti in contatto con manifesti, poster, cartelloni e manifesti pubblicitari. Senza saperlo avete fatto la conoscenza della cosiddetta stampa in grande formato.

Alla fermata dell’autobus, in metropolitana o mentre state bevendo un caffè al bar, siete costantemente sottoposti, in maniera più o meno consapevole,  a stimoli visivi creati appositamente per imprimere nella vostra mente un ricordo preciso ed evocare in voi un pensiero ben definito, nel 90% dei casi di carattere e contenuto pubblicitario. Ecco che i posti che affollano la vostra quotidianità possono trasformarsi, per le aziende come la tua, in vere e proprie vetrine commerciali, finalizzate a veicolare un preciso messaggio commerciale.

In genere si tratta di stampe appese ed applicate sulle pareti di edifici, oppure si tratta di manifesti appesi negli esercizi pubblici o di banner pubblicitari e totem commerciali, oggi sempre più diffusi ed utilizzati per la comunicazione promozionale e pubblicitaria.

Quelli appena citati sono solo alcuni dei possibili strumenti, offerti dalla stampa in grande formato, che un’azienda può utilizzare per comunicare la propria identità aziendale.

Stampa Catalogo prodotti: quando usare la monocromia e quando la quadricromia

tampa-catalogo-quadricromiaQuando si parla di progettazione e realizzazione dei materiali aziendali promozionali, la scelta dei colori di stampa è fondamentale, al punto che occorre prendere in considerazione questo fattore non solo in fase di stampa, ma anche durante la fase creativa e ideativa del progetto. Il primo passaggio da effettuare, quando ci si rivolge ad uno stampatore o ad una tipografia per la realizzazione dei propri materiali di stampa, è appunto la scelta della modalità  monocromatica e la stampa a colori.

Ma cosa si intende per “stampa a colori” e cosa sono esattamente questi “colori” di stampa?

La carta e le sue caratteristiche: qual è la più adatta per la stampa dei tuoi prodotti

campionario-carteCalendari, volantini, flyers, opuscoli, libretti informativi e biglietti da visita: sono solo alcuni degli stampati che potete utilizzare come strumenti per il vostro business.
Ma qual è il miglior tipo di carta da impiegare per la stampa di questi prodotti della comunicazione promozionale e commerciale?
Ognuno dei prodotti sopracitati richiedono grammature differenti a seconda della tipologia e della finalità cui deve assolvere. La grammatura cambia anche in relazione all’immagine che volete dare alla vostra azienda.

In questo articolo passeremo in rassegna i diversi tipi di carta presenti un classico Campionario Carte, come può essere quello di Centro Stampa Digitalprint Rimini.

La prima grande classificazione che esiste nell’abito tipografico è quella relativa allo spessore, espresso tecnicamente con il valore della grammatura, ovvero in gr/mq. Maggiore è la grammatura, maggiore sarà il peso e la consistenza della carta: una carta più spessa, per esempio, potrà essere impiegata per veicolare e comunicare un’immagine seria e professionale nei biglietti da visita di un’azienda oppure per realizzare la copertina di un nuovo catalogo prodotti.

Perchè stampare il catalogo prodotti della tua azienda?

catalogo-prodottiMolti erroneamente pensano che il catalogo commerciale per la promozione dei propri prodotti, per via del suo forte legame con la pubblicità tradizionale, rappresenti uno strumento obsoleto e sorpassato. Si tratta di una credenza assolutamente errata, in quanto sono ancora tanti i clienti che si rivolgono alle agenzie pubblicitarie, gli studi grafici e le imprese che si occupano di comunicazione, chiedendo di farsi realizzare un catalogo commerciale per presentare i nuovi prodotti o per dare un volto più fresco ad una linea di produzione già da tempo in commercio.

Alcuni sono convinti che il company profile possa sostituire il catalogo prodotti come mezzo cartaceo di presentazione dell’azienda, mentre in realtà esso, in genere, viene utilizzato per descrivere i valori e la filosofia dell’azienda e non i prodotti nel dettaglio: talvolta può capitare che all’interno del company profile si scelga di inserire pagine dedicate all’illustrazione dei prodotti e dei servizi offerti, ma si tratta soprattutto di presentazioni generiche, che non scendono mai nel particolare e quindi non servono a valorizzare le qualità e le caratteristiche di un prodotto.

Il catalogo prodotti, invece, nasce in primo luogo per fornire alla clientela una visione dei prodotti corredata di ogni informazione.

Augura buon compleanno ai tuoi clienti con biglietti d’auguri speciali

stampa-biglietti-auguriVuoi inviare ai tuoi clienti, fornitori e agenti biglietti di auguri speciali? Per farlo hai tantissime soluzioni e formati: biglietti singoli, biglietti a 2 ante, biglietti a 3 ante e così via.

Ciò che conta è ottenere un prodotto di qualità eccellente, sia nella scelta della carta, che nel tipo di finitura di stampa impiegata. In questo articolo ti spiegheremo come dare rilievo ai tuoi biglietti, utilizzando la tecnica di finitura dell’embossing digitale o stampa in rilievo. Questa tecnica viene ottenuta in un unico processo di stampa, sovrapponendo tanti strati di inchiostro uno sull’altro, per creare uno spessore sulla superficie. Il risultato prodotto è un effetto a rilievo, visibile agli occhi ma anche sensibile al tatto.

Il termine embossing deriva dal verbo to emboss, cioè “embossare”, che significa creare rilievi.

Finiture di stampa speciali per effetti sorprendenti

Per rendere un prodotto stampato davvero irresistibile e capace di catturare i sensi dei vostri potenziali clienti, il segreto è utilizzare finiture di stampauna combinazione di finiture di stampa unica.

Ecco un esempio pratico di come potreste rendere “prezioso” e ricercato un dépliant promozionale o uno dei vostri stampati commerciali: l’impiego congiunto di finiture di stampa differenti trasformerà radicalmente il vostro prodotto stampato, migliorandone l’efficacia comunicativa e pubblicitaria.

Il primo passo da compiere nella scelta delle finiture di stampa, in fase di progettazione grafica del prodotto, è quella di prevedere un rivestimento protettivo della superficie, che ne salvaguardi, il più a lungo possibile, l’integrità contro graffi, usura, pieghe indesiderate e sfregamenti causati dalle successive lavorazioni di stampa. La soluzione migliore è ricorrere alla tecnica della Verniciatura Protettiva, un rivestimento acrilico, a base di acqua, incolore, opaco o lucido, applicato a tutta la superficie del supporto stampato. 

La rilegatura ideale per il libro: l’arte di confezionare un prodotto editoriale

rilegaturaChe sia stampato in offset o in digitale, che contenga solo testi oppure immagini, oggetti, elementi in rilievo o elaborate strutture cartotecniche, il libro deve comunque sempre essere assemblato e legato.
Le pagine sono il cuore del libro ed è per questo che esse dovrebbero essere confezionate a regola d’arte, per poter conferire al prodotto qualità e durevolezza nel tempo.

Ma da dove comincia il processo finitura di un libro?

Il processo di confezionamento di un libro comincia sempre  con la spartitura dei fogli e della piega, operazioni effettuate in automatico sulla base delle indicazioni impostate in fase di progettazione. Si procede poi con la raccolta delle segnature e con la cucitura di quest’ultime alla costa. Per realizzare quest’ultima operazione, ci sono diverse opzioni: potete scegliere, ad esempio, la rilegatura in brossura grecata o fresata o la brossura a filo refe.

La stampa del libro: quali sono gli elementi essenziali che compongono un volume

stampa-del-libroQuando si parla di stampa del libro, di norma si utilizza un linguaggio tecnico e specifico, relativo alle varie componenti che formano un volume. Ogni libro è formato da alcune componenti essenziali, che caratterizzano il volume non solo nell’aspetto ma anche nella struttura. In sede di stampa del libro, è necessario predisporre con attenzione l’aspetto che questi elementi avranno, una volta stampato il volume: l’obiettivo è fornire allo stampatore tutte le informazioni necessarie per realizzare un prodotto finito curato nei dettagli e tecnicamente ineccepibile.

La copertina, il volto del libro

Il primo elemento che salta agli occhi è senza dubbio la copertina, l’abito del libro. Bruno Munari, artista e designer italiano di fama mondiale, parlando della stampa del libro, diceva:

La copertina di un libro è un piccolo manifesto e ha lo scopo di comunicare all’osservatore che, in quel libro, c’è qualcosa di interessante per lui“.

La scelta del materiale, la selezione del formato più adatto e la ricerca di un tipo di carta appropriato per il prodotto, infatti, i primi passi per rendere unica la stampa del libro. La copertina è l’elemento più esterno del peritesto editoriale, ovvero quello che introduce il lettore al primo contatto. La copertina svolge il ruolo e la funzione che un tempo ricopriva il “frontespizio”.

La stampa del bianco in digitale: di cosa si tratta e per quale motivo è tanto ricercata

stampa del biancoTra i dubbi che attanagliano i designer degli studi grafici e delle agenzie di comunicazione, ma anche i responsabili di aziende e negozi che desiderano creare materiali promozionali efficaci e d’impatto per la loro clientela, ne spicca uno: come stampare il bianco? La stampa del bianco è una finitura speciale che, proprio per la sua particolarità, non tutte le tipografie realizzano. Il Centro Stampa Digitalprint Rimini, da alcuni anni, ha aggiunto la stampa del bianco all’ampia gamma di finiture di stampa pregiate, da proporre ai propri clienti, per rendere ancora più eccellenti i loro prodotti stampati.

“Come stampare il bianco?”, una domanda apparentemente semplice ma che non trova una risposta immediata. Per questo motivo, occorre approfondire la questione, così da capire bene per quale motivo sia tanto difficile trovare dei professionisti in grado di stampare il bianco e perché sia tanto costoso farlo. 

Porta tutto in stampa: ecco come preparare il file di stampa

come preparare il file di stampaIl tuo file è pronto per essere stampato mediante la piattaforma web-to-print del Centro Stampa Digitalprint Rimini. Il prossimo passo, ora, prima di completare definitivamente il processo di ordine online, è quello di verificare che il file che desideri stampare online sia graficamente conforme ai parametri di stampa richiesti dal portale.

Per ottenere un prodotto stampato eccellente, come bisogna preparare correttamente il file Pdf e quali sono gli elementi di settaggio cui devi prestare maggiore attenzione, per essere davvero certo che il tuo file sarà stampato esattamente come lo desideri?

I requisiti principali di un file ben confezionato riguardano principalmente:

  • Incorporazione font;
  • Compressione in estensione .jpeg, unita alla massima massima qualità (300 dpi);
  • Formato: abbondaggio, colori Pantone, segni di taglio.