Benvenuto nel Mondo Centro stampa Digitalprint

Grafica, stampa, finiture, confezione, plastificazione, e molto altro. Tutto ciò che serve sapere sul fantastico mondo della stampa. Continua »

Quinto Protti, Presidente della Digitalprint, ci racconta l\\\'innovativo percorso che ha affrontato la sua azienda per essere, oggi, leader in italia nella Stampa Digitale. Continua »

 

Monthly Archives: ottobre 2014

La stampa in quadricromia: l’importanza della fedeltà e della precisione dei colori

quadricromiaLa quadricromia è la tecnica che permette di riprodurre e stampare a quattro colori un’illustrazione, ottenuta scomponendo l’immagine, secondo i principi della sintesi sottrattiva, nei tre colori primari: giallo, ciano e rosso con l’aggiunta del nero, per migliorare la resa dei particolari e conferire all’immagine un maggiore effetto di contrasto.

La stampa in quadricromia viene definita anche con la sigla CMYK, acronimo di Cyan, Magenta, Yellow e Key black. Questo modello di colore viene realizzato dai sistemi di stampa attraverso la tecnologia CTP o Computer to Plate, nella quale, attraverso una “lastra chiave” o “key plate”, si allineano, in modo corretto, anche le lastre dei tre colori primari, ciano, magenta e giallo.

Un tempo, per realizzare una stampa in quadricromia, venivano impiegate macchine di stampa monocolore, ovvero veniva stampato un solo colore alla volta, rendendo necessari quattro passaggi per completare il processo di stampa. Oggi, grazie all’adozione di moderne ed evolute tecnologie di stampa, stampare in quadricromia è diventato molto più economico e conveniente rispetto al passato, riducendo ad uno solo i processi di stampa e abbattendo i costi di realizzazione.

I colori ottenibili tramite quadricromia, per sintesi sottrattiva, rappresentano soltanto un sottogruppo della gamma cromatica visibile ed una selezione di tutte le tonalità cromatiche che vediamo. Quindi non tutti i colori che l’occhio umano coglie nella realtà possono essere riprodotti con la quadricromia, così come non tutti i colori della gamma RGB o Red Green Blue, visibili sui monitor dei computer e ottenuti per sintesi additiva e non sintetica come i colori CMYK, trovano un corrispondente nell’insieme dei colori CMYK.

Di norma per ottenere il colore nero, si usa il Nero al 100%, lasciando a 0% gli altri tre colori della gamma. Se si tratta di un testo, il nero riprodotto con questa tecnica risulterà sufficientemente convincente ed efficace: diverso è il caso della riproduzione di un fondo di colore nero o, comunque, di una campitura cromatica più estesa. In questo caso per rendere ottimale e credibile la stampa del Nero, evitando tutti i problemi di resa del colore, si può arricchire il nero con una percentuale degli altri 3 colori della gamma.

A questo proposito esistono diverse “filosofie di pensiero”, la più consolidata e radicata delle quali è quella per cui il nero più “ricco” si ottiene con Nero al 100% e Ciano al 40%. Alcuni tendono ad equilibrare questa resa, aggiungendo alla combinazione il 40% di Magenta e il 40% di Giallo. Chi si occupa di stampa in quadricromia sa bene che usare il Nero pieno in testi e trafiletti è pericoloso, perché si rischia il “fuori registro”, il fastidioso effetto di sdoppiamento causato dall’allineamento non corretto dei colori.

Quando si prepara un file per la stampa, sia essa offset o digitale, da affidare ad una tipografia, come il Centro Stampa Digitalprint di Rimini, è fondamentale impostare sin dall’inizio l’immagine in quadricromia CMYK. In questo modo il file, così impostato, non ha bisogno di essere sistemato dalla tipografia perché è già pronto per essere rielaborato per la stampa.

Il Centro Stampa Digitalprint di Rimini è il partner ideale cui la tua azienda può affidarsi per stampare i propri documenti ed immagini in quadricromia, assicurando la massima fedeltà e qualità nella riproduzione dei colori identificativi dell’impresa. I colori del marchio aziendale, ad esempio, sono fondamentali per raccontare e comunicare al cliente, potenziale o acquisito, l’identità dell’azienda. Ecco perché è tanto importante affidarsi a dei professionisti della stampa per la realizzazione di tutti i documenti istituzionali, facendo sempre attenzione che l’immagine coordinata dell’impresa preservi inalterata la massima coerenza ed esattezza, stampato dopo stampato.

Le plance o fogli macchina. La soluzione più economica ed efficace per stampati di piccole dimensioni

fogli-macchinaIn gergo tipografico le plance o fogli macchina sono fogli di carta di dimensione standard sui quali vengono stampati uno o più elementi, uguali o diversi fra loro, senza alcun tipo di lavorazione specifica, come la piegatura, la cordonatura o la foratura aggiuntiva.

Si tratta di un servizio, in genere, richiesto da professionisti e operatori del settore grafico e tipografico.

Le plance o fogli macchina sono fogli ottimizzati per la stampa, in cui le varie componenti vengono disposte in modo da ridurre al minimo i consumi e gli sprechi della carta. Gli elementi disposti sulla plancia o foglio macchina prendono il nome di “posa”, mentre per “resa” si intende il numero delle ripetizioni di ciascuna posa.

L’utilizzo delle plance o fogli macchina prevede che, durante il processo di impaginazione, venga creato un documento della dimensione della plancia, la quale viene fornita dal tipografo. I vari elementi da stampare, ad esempio una serie di biglietti da visita, qualche volantino oppure una coppia di pieghevoli, vengono disposti sul documento in modo da riempirlo il più possibile, prevedendo, sempre, un bordo tra l’uno e l’altro per consentirne il taglio. L’impiego di questa tecnica, oltre a risultare molto pratica, si traduce soprattutto in un notevole abbattimento dei costi. Infatti, la stampa di un foglio singolo risulta molto meno costosa rispetto alla stampa di due o più fogli di dimensioni inferiori.

Per questo motivo, ad esempio, la stampa dei biglietti da visita risulta più economica: impaginandoli su un unico grande foglio macchina, è possibile riprodurne numerosi esemplari, impiegando pochissimi fogli di carta. L’impiego di plance o fogli macchina rappresenta la soluzione più efficiente e funzionale per stampare prodotti commerciali e promozionali di piccole dimensioni, ad esempio i pieghevoli, i biglietti da visita o i volantini.

Presso il Centro Stampa Digitalprint di Rimini è possibile organizzare i fogli macchina dei propri stampati ad un costo altamente competitivo e con un risultato davvero eccellente. Il centro tipografico di Rimini è in grado di stampare fogli macchina utilizzando le migliori tecnologie, offset e digitali, capaci di garantire nel contempo velocità di stampa, qualità professionale e consegna del prodotto in tempi ridotti.

Il formato di stampa più utilizzato e comune è il classico 70×100 cm, ma è possibile stampare anche in altri formati, come il 32×44 cm, il 64×44 cm, il 50×70 cm e il 64×88 cm. Oltre al formato, presso il Centro Stampa Digitalprint è possibile selezionare anche il tipo di carta preferito, come la carta uso mano, la patinata e monopatinata, l’opaca, l’edizione avoriata, la vergata, combinandolo ad alcuni speciali trattamenti come la plastificazione e la verniciatura.

Qualunque sia il formato o la tipologia di carta scelta, il Centro Stampa Digitalprint di Rimini sarà in grado di realizzare prodotti impeccabili, curati in ogni dettaglio e fase del processo di stampa.