Benvenuto nel Mondo Centro stampa Digitalprint

Grafica, stampa, finiture, confezione, plastificazione, e molto altro. Tutto ciò che serve sapere sul fantastico mondo della stampa. Continua »

Quinto Protti, Presidente della Digitalprint, ci racconta l\\\'innovativo percorso che ha affrontato la sua azienda per essere, oggi, leader in italia nella Stampa Digitale. Continua »

 

Il significato dei colori: il viola

il significato dei colori il viola

Viola come l’ametista, i mantelli dei maghi nelle fiabe, le delicate viole del pensiero e i frutti ricchi di vitamine

Il viola nasce dall’unione tra l’aggressività del rosso e la tenerezza del blu. Il nome deriva dal fiore omonimo di cui descrive il colore. È il colore della magia e del mistero ma anche dell’identificazione, intesa come fusione mistica di sentimenti che avvera le speranze.

Perché si dice che il viola porta sfortuna, specialmente agli artisti?

Nella storia, in particolare in periodo preromano, i popoli del centro Italia identificavano col colore viola le carestie e portava alla cerimonia del Ver Sacrum, dal latino “primavera sacra”.
Si tratta di una ricorrenza rituale, rievocata in caso di momenti difficili: venivano offerti agli Dèi i primogeniti nati da marzo a giugno.
Il sacrificio vero e proprio riguardava gli animali del villaggio, mentre i bambini, una volta adolescenti venivano spinti a migrare per formare nuove comunità, ispirate dalla protezione divina, sotto la guida di un totem, o animale guida: ad esempio il picchio verde è tuttora lo stemma delle Marche e deriva da questa tradizione.
Successivamente, i romani e i cristiani iniziarono a utilizzare il viola per identificare dei periodi di cambiamento o rinnovo, ad esempio per i paramenti liturgici dell’Avvento o della Quaresima.

Nel Medioevo, però, durante la Quaresima, in città erano vietate le rappresentazioni e gli spettacoli pubblici: era difficile guadagnarsi il pane per le compagnie teatrali e per chi viveva facendo l’attore. In ricordo di questi disagi, tuttora il viola è un colore off-limit per teatri e spettacoli televisivi.

EMOZIONI E PENSIERI

In un certo senso identifica gli incantesimi, tant’è che chi ama questo colore è in cerca di rapporti magici e affascinanti, vuole ammaliare ed essere ammaliato.

L’unione tra il rosso ed il blu identifica una fusione intima con le persone, in particolare l’unione tra gli opposti. Chi sceglie il viola è una persona di buon gusto, intuitiva e sensibile, anche se talvolta diventa così fantasiosa e con la testa tra le nuvole, che risulta incapace di prendere delle decisioni: per questo gli amanti del viola non vogliono essere incaricati di responsabilità troppo impegnative.

È il colore più amato dai giovanissimi e dalle donne incinta, in grado di vedere il mondo con gli occhi innocenti di chi crede alle favole e ai lieto fine, nell’amore e la felicità per tutta la vita.

IDEE MARKETING

• Vista – Molti fiori hanno i petali viola, in diverse sfumature

• Gusto – Le melanzane, le more, le prugne, le susine, l’uva: i frutti e gli ortaggi viola hanno un gusto intenso e avvolgente

• Tatto – In comunicazione e nelle confezioni dei prodotti è di solito usato con molta parsimonia. Può significare raffinatezza e dunque essere usato come involucro di oggetti preziosi. È più facilmente usato nel settore cosmetico, per saponi e prodotti per la pelle

• Olfatto – Profumo di lavanda e di vino

 

About redazione
La redazione del Centro Stampa Digitalprint è composta da dipendenti e collaboratori che vogliono condividere le loro competenze e conoscenze, attraverso questo Blog. Se anche tu sei un appassionato del mondo delle Arti Grafiche e ti piacerebbe scrivere insieme a noi, inviaci una email all'indirizzo: redazione@stampareblog.it .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>